Visita introduttiva al Cimitero Monumentale di Milano 

Arte e cultura attraverso la storia delle sepolture del Cimitero Monumentale di Milano


 

Dalla costruzione ai giorni nostri, la visita guidata al Cimitero Monumentale di Milano, vi spiegherà le innumerevoli vicende racchiuse in questo luogo unico della città, un vero e proprio museo a cielo aperto in cui arte, cultura, religione e modernità si intrecciano: visiteremo il Famedio, introdotto dai mosaici di Lodovico Pogliaghi, che accoglie la memoria dei grandi personaggi milanesi e non, tra cui spiccano il grande Alessandro Manzoni, Luca Beltrami, Carlo Cattaneo, Salvatore Quasimodo, Bruno Munari, Alda Merini e Enrico Forlanini.

 

I 250.000 metri quadri del Cimitero Monumentale di Milano ospitano una gamma pressochè infinita di esempi d'arte funebre, che costituiscono un vero e proprio libro aperto sui grandi cambiamenti vissuti tra la metà dell'Ottocento e la metà del Novecento dalla società cittadina ed anche italiana, attraversando suggestioni ancora legate al Romanticismo, per arrivare al Simbolismo e poi al tipico Liberty di Milano,  dal Decò all'arte fascista fino a giungere ad alcune realizzazioni di estrema modernità.

.

La visita guidata al Cimitero Monumentale di Milano sarà una passeggiata tra gli aspetti salienti della cultura spaziando dalla letteratura romantica di Foscolo e Leopardi alla musica di Verdi e Toscanini, dall'arte bizzarra ed inquieta di Wildt e di Lucio Fontana fino alle scoperte scientifiche di Darwin e Gorini, dall'archeologia all'industria e dall'editoria al cinema... il Cimitero Monumentale apparirà come un grande album fotografico che cristallizza la storia dei secoli passati e la rende tangibile attraverso la straordinaria fantasia artistica dei monumenti funebri.

 

Visiteremo anche il Tempio Crematorio, voluto da Alberto Keller e messo a punto dal medico lodigiano Paolo Gorini, diventando un simbolo della cultura positivista di fine Ottocento, che fece da modello ai più importanti templi crematori italiani ed esteri, per poi riaddentrarci fra le tombe e scoprire la storia delle grandi famiglie industriali di Milano, dai Campari ai Falck, dagli Erba ai Bocconi, in un percorso inesauribile di emozioni e di scoperte.

 

Consigliato a chi: non è mai stato al Cimitero Monumentale di Milano, a chi vuole riscoprirlo sotto una luce nuova, a chi vuole fare un viaggio nel passato, a chi apprezza gli aspetti poliedrici della storia.