STILI, ARTISTI, SOGGETTI E SIMBOLI DEL CIMITERO MONUMENTALE


 

Dal momento della sua inaugurazione nel 1866 fino all'epoca contemporanea, il Cimitero Monumentale è andato arricchendosi di monumenti realizzati dai più importanti scultori operanti nel panorama artistico milanese. Ma come è cambiata la scultura funeraria tra Ottocento e Novecento? Come è stato affrontato dagli artisti il problema della rappresentazione del tema "vita e morte"? Come mai a volte è raffigurato il defunto e altre volte solo i suoi cari oppure dei bambini? A cosa si deve l'apparizione degli angeli? E cosa rappresentano le sinuose e sensuali figure femminili, apparentemente in contrasto con il tema macabro?

 

A questi ed altri quesiti risponde la visita guidata di approfondimento sull'arte del Cimitero Monumentale, che ti porterà alla scoperta di nuovi aspetti del museo a cielo aperto di Milano analizzando i segreti e le particolarità dei maggiori stili ottocenteschi e novecenteschi, dal Romanticismo al Realismo, dal Liberty al Simbolismo, dallo stile Decò allo stile Novecento. Un percorso suggestivo attraverso l'opera dei maggiori artisti del tempo, da Vela a Tabacchi, da Bazzaro a Medardo Rosso, da Butti a Bistolfi, da Wildt a Fontana, in un susseguirsi di prestiti ed evoluzioni che hanno reso la scultura funebre di quest'epoca una tra le fasi più interessanti e ricche della storia dell'arte.  

 

Consigliato a chi: si vuole addentrare nei diversi stili dell'arte ottocentesca, a chi è curioso di scoprire i tanti modi in cui l'uomo concepisce e rappresenta la morte, a chi vuole scoprire i grandi artisti del Cimitero Monumentale.

 

In questo periodo, le visite guidate al Cimitero Monumentale vengono svolte a capienza limitata. Nell'eventualità in cui rimanga un solo biglietto disponibile per una specifica fascia oraria, la selezione dei biglietti permette l'acquisto del singolo biglietto rimanente: in questo caso non è possibile aggiungere ulteriori biglietti, nemmeno telefonicamente.