Mostra: I MARMI TORLONIA

MILANO, GALLERIE D'ITALIA



La visita guidata alla mostra "I marmi Torlonia" alle Gallerie d'Italia a Milano è un'occasione unica per ammirare una delle collezioni d'arte antica più prestigiose della città eterna, in una grande e scenografica esposizione che approda in città dopo lo straordinario successo riscosso ai Musei Capitolini di Roma.

 

La mostra I marmi Torlonia a Milano, suddivisa in cinque sezioni, espone una straordinaria selezione di 96 opere della collezione Torlonia, offrendo una panoramica d'eccezione sull'evoluzione dell'arte scultorea, sugli scavi archeologici di recupero e sul restauro di alcuni tra i marmi più belli delle collezioni romane, offrendo al contempo un'importante lettura della storia del collezionismo. Fondata nel 1875 da Alessandro Torlonia, la collezione venne esposta nel Museo Torlonia di Roma, dove rimase aperta al pubblico fino agli anni '40 e poi chiusa in attesa di una nuova sede espositiva permanente, che verrà decisa al termine del tour internazionale della mostra, di cui Milano costituisce la prima grande tappa dopo l'esposizione romana.

 

Il percorso espositivo narra i ritrovamenti ottocenteschi di alcuni marmi nei terreni di proprietà di Torlonia e prosegue illustrando i criteri espositivi dell'iniziale nucleo del museo, spaziando poi più in generale sulla storia del collezionismo fra Ottocento e Novecento e fornendo un interessante paragone con il collezionismo rinascimentale e quello secentesco, con l'esposizione di alcuni marmi delle collezioni di Vincenzo Giustiniani, il celebre mecenate di Caravaggio, e di Alessandro Albani grandi collezionisti di marmi antichi che sono in larga parte confluiti nella raccolte Torlonia nel XIX secolo.

 

La mostra è un vero e proprio viaggio nella meraviglia della statuaria classica, dove il grandioso Sarcofago della via Ardeatina dialoga con i busti di Domiziano e Antinoo, recentemente restaurati, dove la monumentalità dei busti di togati si confrontano con lo splendido Dace prigioniero, per poi illustrare un emozionante confronto tra la statua di Ercole - la cui ricomposizione attraverso 112 pezzi ben illustrala tematica dl restauro delle opere antiche - e la Leda con il cigno, utile per comprendere le fasi di recupero e di pulitura che costituiscono alcune delle grande sfide del restauro contemporaneo.

 

La visita guidata alla mostra "I marmi di Torlonia" a Milano sarà quindi un percorso che, attraverso i grandi capolavori dell'arte consente anche un viaggio nella storia del gusto, comprendendo come, nel corso dei secoli, la scultura antica sia stata apprezzata, studiata, collezionata, esposta e trasmessa, con uno sguardo originale ed interessante sulle molte discipline e sui molteplici punti di vista che ruotano attorno all'estetica dell'arte antica.