VISITA GUIDATA ALLA ROCCA D'ANGERA


 

La visita guidata alla Rocca di Angera vi porterà alla scoperta di uno degli angoli più suggestivi del Lago Maggiore, da dove si gode di uno straordinario panorama sia sul lago, sia sulle Prealpi, sia sul suggestivo giardino medievale interno alla Rocca. La Rocca d'Angera si presenta oggi con cinque diversi corpi di fabbrica, eretti in un arco di tempo che parte dal XI secolo e arriva fino al XVII secolo.

 

La Torre Castellana è il nucleo più antico della Rocca, venne eretta alla fine del XII secolo ed aveva una funzione strategica di avvistamento per il controllo del traffico lacustre; dalla Torre si scorgono il Palazzo alla scaligera, risalente al XIII secolo e la cosiddetta Ala Viscontea che risale al XIII secolo, quando i Visconti divennero i proprietari della Rocca. Allo stesso periodo risale la Torre di Giovanni Visconti, edificata intorno al 1350. L'ala opposta è invece l'Ala dei Borromeo, che subentrarono come proprietari nel Quattrocento e che ne sono gli attuali proprietari.

 

Oltre ad essere un bellissimo esempio di stratificazione architettonica, la Rocca d'Angera presenta anche ricchissimi interni, tra cui spicca la decorazione ad affresco della Sala della Giustizia, in cui il cosiddetto Maestro d'Angera realizzò  un ciclo di affreschi che narrano la vittoria di Ottone Visconti sui Torriani, avvenuta a Desio nel 1277 e che costituisce uno dei più suggestivi e meglio conservati cicli medievali della Lombardia.

All'interno dell Rocca d'Angera si possono ammirare anche il Museo della Bambola, uno dei musei più importanti d'Europa dedicati ai giocattoli, e una collezione di pregiate maioliche.

 

La visita guidata alla Rocca d'Angera prosegue con una passeggiata nello straordinario Giardino Medievale, una vera e propria ricostruzione filologica curata dai maestri giardinieri di Casa Borromeo di quello che era il giardino originario, rispettandone l'ideologia fondativa. Piante officinali e piante orientali si alternano sulla terrazza prospiciente il Lago Maggiore andando a ricostruire idealmente e secondo precise geometrie un Paradiso Perduto.

 

La visita guidata si concluderà con una passeggiata nell'antico storico di Angera tra i palazzi storici come quali il Palazzo del Pretorio, oggi sede del Museo Civico Archeologico, fino all'incantevole lungolago dal quale sarà possibile ammirare un suggestivo scorcio della Rocca.