colori, passerelle e grandi firme:

la storia della moda a milano


 

La visita guidata dedicata alla Moda a Milano, vi porterà alla scoperta del quadrilatero fashion più famoso al mondo, in un percorso che racconta la fortunata nascita di Milano come capitale della Moda, tra atelier storici, idee innovative e grandi marchi di fama internazionale.

 

All'interno di quella che era la cerchia delle mura medievali, si intersecano quattro vie che racchiudono il cosiddetto “quadrilatero d'oro”, cuore pulsante dell'eleganza: via Montenapoleone, via Manzoni, via della Spiga e corso Venezia, con le strade limitrofe, che ospitano un susseguirsi di negozi lussuosi che hanno reso Milano la città più importante nel commercio e nelle nuove tendenze in Italia, nonché una delle quattro capitali mondiali della moda, le “Fashion Big Four”, insieme a Parigi, Londra e New York.

  

Ripercorreremo la storia dei grandi nomi che hanno reso possibile questo primato, quando la Moda “parlava” ancora francese e Milano aveva solo la fortuna di essere la città più aggiornata sulle nuove tendenze parigine. Dopo le prime consacrazioni del made in Italy a Roma e Firenze negli anni Cinquanta, arrivano i primi successi meneghini, da Germana Marucelli a Jole Veneziani (oggi sepolta al Cimitero Monumentale di Milano), facendo di Milano il grande polo dell'affermarsi del pret-a-porter e del definitivo trionfo del made in Italy, con i grandi nomi di Armani, Versace, Ferrè

Incontreremo poi i grandi nomi che iniziano ad affermarsi nella “Milano da bere” degli anni ’80,  da Dolce&Gabbana, che presentano la loro prima sfilata proprio nel capoluogo lombardo, fino al dissacrante e ironico Franco Moschino.

 

Ma come sempre, Milano ha due volti: se da un lato sfavillano i colori e le luci delle vetrine delle grandi griffe internazionali, dall'altro resta sempre la Milano storica, i cui sontuosi palazzi sono spesso oggi occupati dalle case di moda: la visita guidata "Milano e la Moda" sarà allora anche l'occasione per riscoprire la storia del quartiere del lusso. Inoltrandoci nel “quadrilatero della moda”, ci lasceremo alle spalle il traffico e la mondanità per addentrarci in vie silenziose, che ancora oggi ci offrono un'immagine di altri tempi, quasi da borgo medievale, di quella Milano di conventi, giardini e palazzi nobiliari di prestigiosa memoria.

 

Locali storici e luoghi che hanno visto passare personaggi come Giuseppe Verdi e Carlo Porta, cospiratori risorgimentali e artisti scapigliati; fino ad arrivare alle più moderne tendenze artistiche di Fronte nuovo delle arti, il movimento nato nel ’47 proprio nella controcorrente Galleria della Spiga... facendo di quest'area di Milano una delle più vive e ricche di storia e di storie.

 

 

Il prezzo comprende:

Visita guidata 10,00 euro condotta da una guida laureata in storia dell'arte con regolare patentino di abilitazione alla professione.

Sistema di microfonaggio*: 2,00 euro per una migliore fruizione della visita guidata.

Tessera e bollino Milanoguida che permettono l'accumulo di bonus per ottenere una visita guidata gratuita a scelta.

 

Totale: 12,00 euro

 

* Il sistema di microfonaggio è garantito al raggiungimento di 15 partecipanti

 

Durata della visita guidata: 105 minuti circa

Ritrovo: 15 minuti prima

Dove: all'incrocio tra via Manzoni e via Croce Rossa, sotto al monumento di Pertini (MM3 Montenapoleone)


DATE DISPONIBILI PER LE VISITE GUIDATE


 

 

 

 

 

Condividi se ti piace!