CONNESSIONI CULTURALI

CaPPELLA SANSEVERO di NAPOLI

 

L’appuntamento delle Connessioni Culturali dedicato alla Cappella Sansevero è l'occasione per scoprire il più sorprendente capolavoro della Napoli settecentesca

 

La Cappella Sansevero, attigua all'omonimo palazzo, è infatti uno scrigno di meraviglie, la cui decorazione venne ideata dal poliedrico Principe di Sansevero, Raimondo di Sangro (1710-1771), che volle trasformarlo in un mausoleo dinastico e per testimoniare la grandezza del suo casato chiamò alcuni degli artisti più famosi dell'epoca.

 

Il risultato è ancora oggi stupefacente, con grandi affreschi, sontuose decorazioni che abbracciano la cappella e straordinarie sculture che seguono un preciso progetto iconografico, regalando ai visitatori capolavori come il celeberrimo Cristo Velato di Giuseppe Sammartino e la Pudicizia di Antonio Corradini. L'eccentricità di Raimondo di Sangro e le molte curiosità legate alla sua figura si riflettono nelle famose e misteriose "Macchine Anatomiche" che ancora oggi lasciano aperti molti interrogativi per gli studiosi.

 

La Connessione Culturale dedicata alla Cappella Sansevero ci farà immergere in un luogo simbolico di Napoli, dove la creatività barocca, l'ambizione dinastica e la stravaganza del committente hanno dato vita a un formidabile capolavoro.

 

Al termine dell'incontro sarà possibile porre domande alla guida, scambiarsi idee e commenti, rendendo quest'esperienza virtuale un momento vivo e vivace di dibattito artistico.