VISITA GUIDATA A BOLOGNA: LA CITTÀ DEI PORTICI e DELLE TORRI  

 


 

La visita guidata a Bologna ci porterà alla scoperta dei tesori e della storia della città: chiamata da molti la città dei portici e da altri la città delle due torri, Bologna è simbolo della cultura, dell’arte e della cucina Emiliana. Nel suo antico centro storico, tra i più estesi d’Italia, si possono ammirare capolavori d'arte e architettura unici.

 

Durante la visita scopriremo l’incompiuta Basilica di San Petronio che, con i suoi 132 metri di lunghezza e 60 di larghezza, è la terza chiesa più grande d’Italia dopo il Duomo di Milano e quello di Firenze. San Petronio, costruita a partire dal 1390 in onore del Patrono cittadino e riconosciuta per questo come l’ultima opera tardo gotica italiana, custodisce esempi d’arte Quattrocentesca e Cinquecentesca tra i quali la tela “San Rocco e un donatore” del Parmigianino (1527). Nella Basilica sono conservate anche le "Quattro Croci" che, secondo la tradizione, furono poste su antiche colonne di epoca romana da San Petronio a spirituale difesa della Città.

 

Degno di nota è anche il complesso di Santo Stefano, conosciuto anche come il complesso delle "Sette Chiese”, che si dice sia stato ideato da San Petronio stesso ad imitazione del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Le tre chiese del Crocifisso, del Sepolcro e dei Santi Vitale e Agricola costituiscono un importante monumento di epoca romanica, la chiesa dei Santi Vitale e Agricola fu anche la prima sede della reliquia di San Vitale, oggi conservata nella Basilica di Sant’Ambrogio a Milano. Nei giardini della basilica si trovavano i due sarcofagi medievali che hanno custodito le spoglie dei primi vescovi della Chiesa di Bologna.

 

Città caratterizzata da una forte devozione che ha permesso la costruzione di edifici sacri incredibili, Bologna vanta anche un’architettura civile molto interessante. Avremo l’occasione di conoscere la storia degli edifici di Piazza Maggiore: il duecentesco Palazzo del Podestà con la torre dell'Arengo realizzata in cotto e il successivo ampliamento, il Palazzo Re Enzo. All’interno di quest’edificio visse in prigionia dal 1249 fino alla morte Re Enzo di Sardegna, figlio dell'imperatore Federico II di Svevia, catturato durante la battaglia di Fossalta che vide vincitori i bolognesi contro le truppe imperiali. Nell’attigua piazza del Nettuno potremo ammirare la celebre opera scultorea realizzata dal Giambologna in collaborazione con Zanobio Portigiani e Tommaso Laureti nel 1566: la Fontana del Nettuno. Dedicata a Papa Pio IV, la fontana è anche detta al Żigànt, ovvero il gigante, per via delle dimensioni del dio rappresentato. 

 

Importante simbolo della città sono le torri di Bologna, realizzate in epoca medievale, delle quali in origine si contavano oltre cento esemplari mentre ad oggi se ne possono ammirare solo 22, comprese le più famose: le torri pendenti della degli Asinelli e della Garisenda, utilizzate da famosi scienziati del Seicento e del Settecento per esperimenti riguardanti il moto terrestre. La Torre degli Asinelli, con i suoi 97 metri, è nota per essere la torre pendente più alta d’Italia. Infine, visiteremo l’Archiginnasio, uno degli edifici più significativi per la Storia della città, costruito nel XVI secolo come sede dell’Università, che ospita dal 1838 la Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, la più grande dell'Emilia-Romagna, che conserva testi di storia, filosofia, politica, letteratura, arte oltre a diverse biografie, manoscritti e trattati di cultura bolognese. Inoltre, grazie ai 6000 stemmi studenteschi e iscrizioni in onore dei professori, è il più vasto complesso araldico murale al mondo.

 

Fuori le mura, visiteremo il Santuario barocco della Madonna di San Luca, importante meta di pellegrinaggio che si erge su uno sperone boschivo del Colle della Guardia. Secondo la leggenda, il dipinto della Vergine col Bambino di San Luca, sarebbe stato consegnato intorno al 1100 da un pellegrino greco che, in viaggio a Costantinopoli, avrebbe ricevuto dai sacerdoti della basilica di Santa Sofia il dipinto, attribuito a Luca evangelista.

 

Con la visita guidata fuori porta a Bologna scopriremo gli stupefacenti gioielli architettonici della città delle due torri, le sue tradizioni e i suoi straordinari capolavori d'arte.

 

Durata della visita guidata: intera giornata

Ritrovo: 15 minuti prima

Dove: via Paleocapa 4 (MM Cadorna)


 

Programma della giornata:

 Mattino

 - Ore 7.45: partenza da Milano

 - Ore 9.45: arrivo previsto a Bologna

 - Visita guidata 

- Pranzo libero

 Pomeriggio

 - Visita guidata

- Ore 17.30 circa: partenza da Bologna

- Ore 19.30: arrivo previsto a Milano

 

Quota di partecipazione individuale: 

 

La quota di partecipazione individuale comprende:

- Viaggio in pullman Gran Turismo

- Biglietti di ingresso 

- Visita guidata 

- Sistema di microfonaggio per una migliore fruizione della visita

- Tessera e bollino Milanoguida che consentono l'accumulo di bonus per ottenere una visita guidata gratuita

 Tutte le visite guidate sono condotte da uno storico dell'arte in possesso di regolare patentino abilitativo alla professione

 

La quota di partecipazione non comprende:

Pranzo e tutto ciò che non è specificato ne "La quota di partecipazione individuale comprende".

 

Termini di cancellazione delle prenotazioni

Cancella gratuitamente la tua prenotazione fino a 15 giorni prima della partenza (rimborso 100%)
Rimborso del 50% se richiesto tra 14 e 6 giorni prima della partenza
Nessun rimborso se la cancellazione avviene nei 5 giorni precedenti la partenza
Per qualsiasi domanda o chiarimento puoi scriverci a info@milanoguida.com o chiamarci allo 0235981535

 

 

 

 

 

Condividi se ti piace!