LE CHIESE ROSSE: MILANO ANTICA E MODERNA 


 

Visita guidata alla scoperta delle Chiese Rosse di Milano: dall'antico complesso immerso nel verde della Cascina Chiesa Rossa con Santa Maria alla Fonte, gioiello di arte romanica, alla modernità più spiccata dell'edificio di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa, caratterizzato da due importanti opere di arte contemporanea realizzate da Dan Flavin e Giacomo Manzù.

 

Il percorso comincia dal complesso Cascina Chiesa Rossa, dal valore storico inestimabile: una volta ai confini dell’insediamento abitativo, alla periferia sud di Milano, oggi è un'ampia area verde pienamente inserita nel fitto tessuto urbano. La struttura del complesso risulta anomala rispetto al classico impianto “a corte” delle cascine lombarde perché si è sviluppato a partire da una piccola chiesa, che ne costituisce l’edificio più antico.

 

La chiesa di Santa Maria alla Fonte detta "la Rossa" è un gioiello dell’arte romanica, con caratteristici mattoni rossi in cotto (da cui deriva la sua dicitura) e facciata a capanna. Le origini della chiesa risalgono al X secolo, ma il piccolo edificio nasconde segreti archeologici molto più antichi... Eretta sopra le fondamenta di un edificio paleocristiano di V secolo, rivela nel sottosuolo alcuni resti addirittura anteriori al II secolo e tracce di strutture appartenenti ad un edificio residenziale. Nel tempo ha ospitato un monastero femminile benedettino ed ha assistito alla costituzione del Naviglio Pavese che gli scorre accanto, a due passi dalla nota “conca fallata”. Grazie anche alla mobilitazione cittadina, è stata recentemente restaurata tornando al suo antico splendore.

 

A pochi passi da questo gioiello dell'antichità, visiteremo un più moderno esempio di architettura e arte milanese: la Chiesa di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa. Edificio a croce latina progettato nel 1932 dall'architetto Giovanni Muzio (che cinque anni dopo fece parte del gruppo di illustri progettisti del Palazzo dell'Arengario, oggi sede del Museo del Novecento) , riprende il rosso dei mattoni della chiesetta più antica, senza però nascondere le sue origini più recenti. All'interno della chiesa, sopra il fonte battesimale inserito in una cappella ottagonale, è possibile osservare lo splendido San Giovannino, scultura giovanile di Giacomo Manzù.

 

Dal 1997, l’interno di questa chiesa ha cambiato volto grazie all’installazione artistica "UNTITLED", ultima opera dell'artista minimalista Dan Flavin. L'installazione permanente è costituita da tubi al neon blu e verdi per la navata centrale, rossi per il transetto, oro per l'abside: un percorso di luce guida il visitatore e il fedele, integrandosi perfettamente con l’architettura che lo ospita, ed esaltando il valore simbolico e sacro dello spazio.

 

 

Durata della visita guidata: 120 minuti circa

Ritrovo: 15 minuti prima

Dove: via San Domenico Savio 3 (davanti all'ingresso della biblioteca)


 

 

Il prezzo comprende:

Visita guidata condotta da uno storico dell'arte in possesso di regolare patentino di abilitazione alla professione, offerte alle chiesesistema di microfonaggio (2,00 euro), tessera e bollino Milanoguida che consentono l'accumulo di punti per ottenere una visita guidata gratuita a scelta. 

 

Totale: 13,00 euro o 14,00 euro nel fine settimana e visite serali

 

DATE DISPONIBILI PER LE VISITE GUIDATE

 

 

 

 

 

Condividi se ti piace!