/NEWS   

Perfect failures - FONDAZIONE PRADA e MUBI

Redazione Milanoguida - 11 maggio 2020

Abbiamo il piacere di segnalarvi l’iniziativa lanciata dalla Fondazione Prada durante il periodo della quarantena: “Perfect Failures” è una rassegna che si impegna a diffondere tutti i film d’autore che sono andati incontro a fallimenti critici e commerciali, un modo per riscoprirne la vera natura o di confermarne il giudizio. 

 

Da La Contessa di Hong Kong di Charlie Chaplin a Showgirls di Paul Verhoeven; da Night Moves di Kelly Reichardt a Fedora di Billy Wilder: ecco tutti i film “incompresi” disponibili in streaming sulla piattaforma online di film d’autore MUBI: l’obiettivo è quello di dimostrare che non sempre il pensiero iniziale su un film corrisponde al giudizio sul suo valore. 

 

 

Si tratta di film considerati deludenti, in anticipo o in ritardo sui loro tempi, disastri produttivi e passi falsi di importanti autori che sono stati accolti dal pubblico con confusione o rifiuto. Il fatto che i titoli siano ora disponibili su MUBI, grazie all’intervento della Fondazione Prada, è un invito a riscoprire il cinema da remoto, a rivalutare, in giorni di sosta forzata, i lavori che, forse, meritano una seconda opportunità!

 

http://www.fondazioneprada.org/project/perfect-failures/


Mai sentito parlare di MUBI?

 

Si tratta di un canale online di film d’autore, una collezione in continua evoluzione di titoli accuratamente selezionati. Pellicole di nuovi registi o di autori riconosciuti, provenienti da ogni parte del mondo. MUBI è disponibile in 190 paesi e i film selezionati rispondono agli stimoli culturali e cinematografici del paese di diffusione. MUBI è la più grande comunità internazionale di cinefili. I film sono disponibili in streaming e scaricabili in ogni momento, su qualsiasi dispositivo, senza annunci pubblicitari.

Disponibile la versione di 7 giorni gratuita.

 

https://mubi.com/it

La collaborazione con MUBI rafforza la dimensione internazionale del programma di Fondazione Prada, che si rivolge a un’ampia comunità, dal pubblico tradizionale di una sala cinematografica a quello plurale formato da spettatori “in remoto”. 

 

Buona visione! 

 /ALTRE NEWS, CURIOSITÀ, APPROFONDIMENTI  

#IORESTOACASA i direttori dei musei tra le sale vuote


 / VISITE GUIDATE CORRELATE