Visite guidate per la scuola: Milano nei secoli



Visite guidate scuole Milano romana

L’itinerario parte dalla sezione romana del Museo Archeologico, dove capiremo con l’aiuto del plastico quali erano gli edifici principali della nostra città quando era capitale dell’Impero Romano d’Occidente: si prosegue vedendo i resti della cinta muraria, del circo, del palazzo imperiale. Continueremo a piedi fino alle Colonne e la Basilica di S. Lorenzo, l'antica cappella del palazzo imperiale, che conserva il colonnato e i resti di preziosi mosaici, per finire con il parco dell’Anfiteatro



Visita guidata scuola Milano romanica

Visiteremo la Basilica di Sant'Ambrogio, eccezionale esempio del romanico milanese che servì da prototipo per il romanico norditaliano, il sacello di San Vittore in Ciel d'oro e il Museo della Basilica. L'itinerario prosegue con la visita alla Chiesa di San Vincenzo in Prato che conserva in buona parte l'assetto datole nel XI secolo.



Visita guidata scuola Milano Rinascimentale

Ripercorreremo le fasi salienti del periodo gotico milanese. Partendo da piazza Duomo, visiteremo la cattedrale e la chiesa di San Gottardo in Corte, ci sposteremo poi in Piazza Mercanti, dove ammireremo la splendida Loggia degli Osii, per poi terminare la visita con la Rocchetta, la parte originaria del Castello Sforzesco, di origini trecentesche.

Su richiesta è possibile concludere il tour con la visita alla chiesa di San Marco.

 



Visita guidata scuole Milano rinascimentale

Sotto la dinastia sforzesca si susseguono a Milano artisti del calibro di Filarete, Bramante e Leonardo da Vinci. In quest’itinerario visiteremo la chiesa di Santa Maria delle Grazie con la sua tribuna bramantesca e la chiesa di Santa Maria presso San Satiro col celebre finto coro del Bramante, per poi concludere la visita al Castello Sforzesco In alternativa: il Castello Sforzesco e la quattrocentesca Ca’ Granda del Filarete.

 



Visita guidata scuole Milano leonardesca Leonardo a Milano

La visita inizia con la suggestiva Sala delle Asse al Castello Sforzesco e prosegue con la  quattrocentesca chiesa di Santa Maria delle Grazie, con l'annesso Cenacolo vinciano per concludersi alla sezione leonardesca della Pinacoteca Ambrosiana, dove si conservato il Ritratto di Musico e il celeberrimo Codice Atlantico di Leonardo. In alternativa è possibile prevedere una visita guidata alla Galleria di Leonardo al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia.



Visita guidata Milano nei secoli Milano Borromaica

La Milano spagnola trova in Carlo Borromeo, solerte applicatore della Controriforma, un attivo costruttore e "correttore" di chiese. Visiteremo la chiesa di San Fedele e la Pinacoteca Ambrosiana, che venne fondata da Federico Borromeo e che conserva la celebre Canestra di frutta di Caravaggio e il Musico di Leonardo. Nel mese di novembre è anche prevista la visita all'esposizione dei quadroni di San Carlo e allo Scurolo di San Carlo, entrambi nel Duomo di Milano.



Visita guidata scuole Milano neoclassica

L’itinerario inizia con la visita al Teatro alla Scala, capolavoro dell’architettura neoclassica, con l’annesso Museo del Teatro. Si continuerà per Palazzo Belgiojoso, altro edificio del Piermarini, e altri edifici nella zona per poi concludere la visita con una passeggiata nel Parco Sempione, dove vedremo la Palazzina Appiani, l'Arco della Pace e l'Arena.



Visita guidata Milano nei secoli Milano liberty e Milano decò

Lo stile liberty ebbe una particolare fioritura nelle architetture milanesi e trovò larga applicazione soprattutto nelle arti applicate, come dimostrano le ricche e preziose decorazioni con ferri battuti e maioliche decorate dei palazzi della zona di Porta Venezia: Casa Galimberti, Palazzo Castiglioni, Palazzo Berri Meregalli



Visita guidata Milano nei secoli Milano liberty e Milano decò

La zona di City Life è la più moderna di Milano e consente un excursus tra arte, architettura e urbanistica con un occhio volto al futuro e alle nuove soluzioni abitative sempre più attente alla sostenibilità ambientale.
Una grande attenzione è posta anche nell'equilibrio tra spazi edificati e spazi verdi, tracciando un'idea di come potrebbe essere il futuro delle nostre città.